L'Aria della Libertà - lunedì 8 Maggio 2017


L'Aria della Libertà

Piero Calamandrei, fiorentino, politico e avvocato, tra i fondatori del Partito d’Azione: «Negli anni pesanti e grigi nei quali si sentiva avvicinarsi la catastrofe e l’oppressione fascista si faceva ogni dì più pesante, facevo parte di un gruppo di amici che, non potendo sopportare l’afa morale delle città piene di falso tripudio e di funebri adunate coatte, fuggivamo ogni domenica a respirare su per i monti l’aria della libertà». Così Calamandrei ricorda le sue "fughe” domenicali con Luigi Russo, Pietro Pancrazi, Nello Rosselli, Alessandro Levi, Guido Calogero, Attilio Momigliano. Fughe segnate da «un grande amore, una grande tenerezza» per l’arte e la bellezza naturale di ogni angolo del Paese. Le parole, gli incontri e le emozioni di quelle gite sono vivi, attuali: sono il programma sentimentale e politico di un’Italia che è ancora possibile. «L’Italia ha ancora qualcosa da dire», gridò Calamandrei nel 1944, riaprendo da rettore l’università di Firenze. Quell’aria della libertà può permetterci di respirare ancora: di immaginare un futuro diverso, un futuro semplicemente, profondamente umano. Il racconto di queste passeggiate si avvale delle parole stesse di Calamandrei e dei suoi amici. Esiste infatti una ricca documentazione: il diario di Calamandrei, lettere, testimonianze e ricordi, con uno sguardo attento al contesto: nei giorni di quelle gite, che cosa accadeva nell’Italia di Mussolini, nella Germania di Hitler, nella Spagna della guerra civile? La drammaturgia si fonda proprio sul contrasto tra le immagini e le parole di Calamandrei e dei suoi amici e le immagini e le parole delle “adunate” e della “catastrofe” nel bianco e nero dei cinegiornali Luce. La conclusione arriva ai giorni della Costituente, dove Calamandrei porterà anche lo spirito di quelle passeggiate. Le musiche, che contrappuntano la narrazione di Tomaso Montanari e lo scorrere delle immagini d’archivio e dei filmati d’epoca, sono tutte di grandi Maestri europei del Novecento storico, per lo più composte negli anni di cui si parla, per meglio delinearne il clima artistico e intellettuale.

Luogo : Teatro Olimpico

Genere : Musica classica

evento del 8 Maggio 2017 ore 21:00
SettorePrezzo
Poltronissima
Posti numerati
I1 Intero Intero 34.00 €
R3 Ridotto ragazzi 4 - 14 anni 7.00 €
Acquista biglietti
Balconata
Posti numerati
I1 Intero Intero 28.00 €
R3 Ridotto ragazzi 4 - 14 anni 7.00 €
Acquista biglietti
Poltrona
Posti numerati
I1 Intero Intero 28.00 €
R3 Ridotto ragazzi 4 - 14 anni 7.00 €
Acquista biglietti
Galleria
Posti numerati
I1 Intero Intero 23.00 €
R3 Ridotto ragazzi 4 - 14 anni 7.00 €
Acquista biglietti

Login
E-Mail
Password
Registrati ora!
Non ricordi la Password?
Codice
Promozione
Hai un Codice Promozione?
Il tuo carrello è vuoto!
Cerca
Acquisto veloce